Reggio per Emilia 2020

Ultimo Aggiornamento: 03/10/2020

Attenzione:
In base al decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri sono sospese fino al 13 aprile tutte le manifestazioni di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico.

KidsReggio Emilia per Emilia 2020 è il progetto promosso dal Comune di Reggio Emilia insieme alle istituzioni culturali della città che declina, con approccio interdisciplinare, i valori identitari, le esperienze e le competenze specifiche di Reggio Emilia in un programma di eventi e iniziative tra l’autunno 2019 e la fine del 2020. Special sponsor del progetto è Iren. 

Il progetto si colloca nella cornice di Emilia 2020, il programma della Regione Emilia-Romagna nato in seguito alla proclamazione di Parma a Capitale Italiana della Cultura 2020 per promuovere congiuntamente le opportunità culturali offerte dai territori di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, riuniti nella Destinazione Turistica Emilia.
Reggio Emilia per Emilia 2020 ha come obiettivo di valorizzare il sistema culturale integrato e diffuso, le eccellenze distintive, il patrimonio storico-artistico e culturale della città, la promozione turistica e il marketing del territorio.
A Reggio, d’ora in poi, “la cultura non starà al suo posto”. A partire dalla rigenerazione dell’esistente si muoverà in un orizzonte di senso più vasto, differente, inclusivo, segnando una discontinuità. L’obiettivo è moltiplicare le opportunità, in coerenza con gli obiettivi dello sviluppo locale e le dinamiche del territorio, partendo dalla riflessione su alcuni dei principali interventi in corso per farne uno spazio di innovazione e di crescita, in cui trovi spazio il “dissenso creativo”.

danzaIl 5 maggio 2018 Reggio Emilia ha firmato il Manifesto del Diritto alla Bellezza, e, firmandolo, si è assunta un impegno: esercitarci alla bellezza come diritto, un diritto nel quale abitano la dignità, l’uguaglianza, il dialogo e gli abbracci fra mondi diversi che inevitabilmente convivono.
In quest’ottica il diritto alla bellezza - nella sua accezione più ampia, trasversale e sorprendente - è al centro del ricco programma culturale di Reggio Emilia per Emilia 2020.

Nel programma di Reggio Emilia per Emilia 2020 il ‘diritto alla bellezza’ viene declinato attraverso quattro prospettive:

  • Cultura per tutti, per una società che favorisca l’accoglienza. Promuove progetti che favoriscano la partecipazione, l’inclusione e l’accoglienza, produce azioni culturali di qualità, accessibili a un pubblico diversificato;
  • Sviluppo intelligente, per promuovere una realtà cittadina basata sulla conoscenza, sull’innovazione e sulla creatività, dove l’arte diventa uno strumento per interrogare le diverse rappresentazioni della realtà, invitandoci a riflettere; 
  • Impulso turistico, per consolidare e far crescere Reggio Emilia come sede di spettacoli, eventi, festival, mostre e iniziative di portata nazionale e internazionale, luogo di eccellenze enogastronomiche, nonché itinerario storico-artistico d’eccezione per il turismo di qualità;
  • Conoscenza e valorizzazione dei luoghi della bellezza e della cultura, per riscoprirli e rimetterli al centro della proposta culturale di Reggio Emilia. I Chiostri di San Pietro, il Palazzo dei Musei e la Sala del Tricolore, Palazzo Magnani, Palazzo da Mosto, i teatri Valli, Ariosto e Cavallerizza, la Fonderia sede della Fondazione Nazionale della Danza – Aterballetto, lo Spazio Gerra, i Chiostri di San Domenico, la Biblioteca Panizzi e la Sinagoga sono infatti sedi di produzione culturale, di attività espositive, artistiche e creative di grande prestigio per i contenuti proposti, ma anche di rilevante pregio architettonico, artistico e di interesse storico, per coloro che abitano la città e per coloro che la visitano.

piazza della vittoriaIl progetto di Reggio Emilia per Emilia 2020 è costruito nel dialogo tra l’amministrazione comunale e la comunità, tramite il confronto con il sistema territoriale, istituzionale, imprenditoriale e associazionistico.
Con Reggio Emilia per Emilia 2020 la città verrà “invasa” dalle iniziative culturali. Un’invasione pacifica, inclusiva, capace di raggiungere un pubblico il più ampio possibile, che renderà la città la vera e propria scenografia di eventi e performances, in cui ogni cittadino non potrà che “inciampare”.
Dal teatro alla danza, dalla musica al cinema, dalla fotografia al design, dalle rassegne storiografiche alle mostre, dalle inaugurazioni alle piattaforme digitali, il ricchissimo calendario di Reggio Emilia per Emilia 2020, in corso di implementazione, è attento a tutti gli ambiti di espressione artistica e intellettuale, con un occhio focalizzato da una parte sulla memoria e gli anniversari – don Gaetano Chierici, Silvio D’Arzo, Loris Malaguzzi, Gianni Rodari, Cesare Zavattini - e l’altro sulle nuove produzioni e sulla ricerca, potendo fregiarsi di numerose prime, e di un ricco panorama di eventi, mostre e iniziative.

Il progetto è realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna e di Camera di Commercio di Reggio Emilia, Fondazione Manodori, Unindustria Reggio Emilia e Legacoop Emilia Ovest.